Nella dichiarazione dei redditi 2021 molte spese relative all’istruzione saranno detraibili con aliquota del 19%. Naturalmente è necessario presentare tutta la documentazione di spesa, come le ricevute dei bollettini o dei bonifici. Per ogni studente a carico il massimo importo da portare in detrazione sarà di 800 euro.

Detrazione asilo nido

Che si tratti di asilo nido pubblico o privato, la detrazione è del 19% su una spesa massima di 632 euro per ogni figlio. Sono ammesse anche le spese per la frequenza delle “sezioni primavera”.

Detrazione spese scolastiche

Vediamo ora la detrazione delle spese scolastiche relative a tutti gli ordini di scuola, dalla materna alle superiori. Le spese possono essere state sostenute sia negli istituti di istruzione statali che in quelli paritari.

La detrazione fiscale del 19% non si applica alle spese sostenute per libri e cancelleria o relative al servizio di trasporto scolastico. Ecco invece le voci di spesa detraibili:

  • tassa di iscrizione e frequenza
  • servizio di mensa scolastico [nel documento di spesa che si allega devono risultare: beneficiario dell’importo, causale (servizio mensa scolastica), istituto scolastico e nome dello studente]
  • pre-scuola e post scuola
  • gite scolastiche [qualora risultino pagate a organizzazioni esterne alla scuola va allegata la delibera scolastica in cui è disposto il pagamento a soggetto terzo]
  • spese per progetti formativi
  • contributi volontari alla scuola
  • servizio di assistenza ai pasti.

Gli studenti dei Conservatori di Musica e degli Istituti musicali pareggiati possono accedere alla detrazione solo nel caso di corsi istituiti secondo l’ordinamento precedente al DPR 212/2005.

Le spese relative ai corsi creati in seguito, possono essere detratte secondo le indicazioni per la detrazione delle spese universitarie, dal momento che sono equiparate a quelle previste per l’università. Di queste vi parleremo nel nostro prossimo post

Detrazione strumenti compensativi per studenti DSA

Tra le spese di istruzione detraibili ci sono quelle per strumenti didattici finalizzati all’apprendimento di persone, minorenni e maggiorenni, con Disturbo Specifico dell’Apprendimento.

Occorre allegare un certificato medico che dimostri la necessità del dispositivo acquistato in funzione del disturbo, e lo scontrino o fattura della spesa.

Di seguito alcuni degli strumenti compensativi detraibili:

  • registratore,
  • calcolatrice,
  • sintesi vocale, che trasforma una lettura in un ascolto,
  • programmi di video scrittura con correttore ortografico
  • altri strumenti come formulari, tabelle, mappe concettuali.

Consad si occupa della compilazione dei 730 con il servizio 730 facile. Chiamaci per saperne di più. 🙂